Annunciati i 16 borsisti dell’Accademia di Francia a Roma 2024-2025!

Al termine di una procedura di selezione per la quale sono state presentate 713 domande, la giuria del concorso per borsisti dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici ha scelto 16 vincitori. Questa nuova classe di borsisti, che rappresenta sei discipline artistiche e sei Al termine di una procedura di selezione per la quale sono state presentate 713 domande, la giuria del concorso per borsisti dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici ha scelto 16 vincitori. Questa nuova classe di borsisti, che rappresenta sei discipline artistiche e sei nazionalità diverse, sarà accolta a Villa Medici dal 2 settembre 2024 per una residenza di un anno all’insegna della creazione, della sperimentazione e della ricerca. Ai borsisti saranno assegnati una borsa di studio, un alloggio e uno spazio di lavoro.

Per il 2024-2025 sono stati selezionati i seguenti candidati:
Haig AIVAZIAN – Arti plastiche
Bianca BONDI – Arti plastiche
Jérôme CLÉMENT-WILZ – Sceneggiatura
Nicolas DAUBANES – Arti plastiche
Abdessamad EL MONTASSIR – Arti plastiche
Alessandro GALLICCHIO – Storia dell’arte
Amalia LAURENT – Arti plastiche
Pierre-Yves MACÉ – Composizione musicale
Clovis MAILLET – Arti plastiche
Nicolas SARZEAUD – Storia dell’arte
Claudia Jane SCROCCARO – Composizione musicale
Seynabou SONKO – Letteratura
Ana VAZ – Fotografia/Film
Pierre VON-OW – Storia dell’arte
Lise WAJEMAN – Letteratura
Louisa YOUSFI – Letteratura

La giuria
La giuria di selezione dei borsisti 2024-2025 era composta da Sam Stourdzé, direttore dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e presidente della giuria; Delphine Fournier, delegata per le arti visive presso la Direzione Generale della Creazione Artistica del Ministero della Cultura francese, membri ex officio, e da 6 personalità qualificate: Tiphaine Samoyault, scrittrice e direttrice degli studi presso l’EHESS; Marie Cozette, direttrice del CRAC Occitanie/Pyrénées-Méditerranée; Sasha Blondeau, compositore; Joana Hadjithomas, regista, sceneggiatrice e artista; Jérémie Koering, docente di storia dell’arte moderna e ricercatore presso il CNRS; Vincent Baudriller, direttore del Théâtre Vidy-Lausanne.
Per l’analisi delle candidature, la giuria si è avvalsa della competenza di sedici personalità individuate all’interno dell’amministrazione pubblica.

La residenza
Durante il loro soggiorno di un anno a Villa Medici, i borsisti avranno modo di frequentare i residenti, ossia gli artisti in residenza per brevi periodi. Ogni anno Villa Medici accoglie in totale, tra borsisti e residenti, una settantina di artisti.
Nel corso del loro anno romano, i borsisti saranno invitati a condividere con il pubblico il loro lavoro attraverso eventi artistici di taglio multidisciplinare:
la Notte Bianca, prevista per il prossimo autunno, sarà l’occasione per la prima presentazione pubblica dei loro progetti a Villa Medici e nei suoi giardini: nello spazio di una serata saranno proposte al pubblico installazioni plastiche e visive, nonché opere performative;
nel corso dell’anno i borsisti organizzeranno concerti, letture, conferenze, spettacoli ed eventi che coinvolgeranno regolarmente altri artisti invitati;
un evento di fine residenza, punto culminante del programma estivo, offrirà l’opportunità di presentare le ricerche e i lavori sviluppati dai borsisti durante la residenza.

Cifre principali
Domande di partecipazione al concorso:
Sono stati registrati 713 dossier di candidatura che rappresentano 765 candidati, di cui 384 donne, 369 uomini, 12 persone non binarie, 47 coppie, 1 trio e 1 collettivo di 5 persone.

Classe dei borsisti 2024-2025 :
La classe comprende 7 donne, 7 uomini e 2 persone non binarie.

L’età media dei borsisti è di 38 anni.

Cartella Stampa

Elisabetta Castiglioni