LA NOTTE BIANCA DI VILLA MEDICI

Posted on

Torna la Notte Bianca di Villa Medici, il momento di incontro e di contaminazione tra le discipline e le forme espressive che rappresenta il primo appuntamento tra la città di Roma e i 16 artisti pensionnaires in residenza a Villa Medici da settembre 2020 ad agosto 2021. La Notte Bianca quest’anno avrà luogo giovedì 29 ottobre, a partire dalle 20:00 e fino a mezzanotte nella splendida cornice dei giardini, degli atelier e degli angoli architettonici più caratteristici della Villa.

Artisti visivi, scrittori, compositori, storici dell’arte, architetti: tutti i pensionnaires sono stati invitati dal curatore Saverio Verini a presentare per l’occasione una selezione di opere visive o sonore, installazioni, performance o videoproiezioni. Per una serata, le opere verranno esposte nei giardini medicei e in alcuni spazi interni della Villa solitamente non accessibili al pubblico (studio d’artista, salotti, Salon des pensionnaires), attraverso un originale percorso che riflette il dialogo tra i linguaggi artistici e la loro interazione con questi luoghi intrisi di storia. Demande à la nuit (Chiedi alla notte) non si caratterizzerà come una vera e propria mostra, ma come un percorso nel segno della trasversalità tra forme espressive, che offre al pubblico la possibilità di esplorare Villa Medici nei suoi angoli più suggestivi e nei più appartati: qualche ora insolita a contatto con le creazioni dei residenti che si materializzano nelle stanze e negli spazi all’aperto dell’Accademia, per poi svanire nell’oscurità.

La Notte Bianca è un momento eccezionale che mette in luce anche le tre missioni fondamentali dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici: l’accoglienza di artisti e ricercatori in residenza, la presentazione di un programma artistico pluridisciplinare e la valorizzazione del patrimonio architettonico e
paesaggistico della Villa.

Il titolo dell’edizione 2020, Demande à la nuit (Chiedi alla notte), è un invito rivolto al pubblico: una domanda aperta che chiama i visitatori a misurarsi con aspettative e desideri legati al tempo che trascorreranno negli spazi della Villa a contatto con le creazioni dei borsisti. Ma il tema scelto vuole essere anche una sollecitazione rivolta agli stessi pensionnaires, che per questa quinta edizione sono stati invitati a proporre un intervento rappresentativo delle singole poetiche. Una sorta di “sfida” per i nuovi arrivati, che daranno forma alle loro ricerche in condizioni e in spazi a loro ancora inediti, e che lasciano intravedere il potenziale del periodo che trascorreranno a Roma. I sedici artisti e ricercatori partecipanti alla Notte Bianca 2020 sono:

Noriko Baba (compositrice)
Coralie Barbe (restauratrice)
Adila Bennedjaï-Zou (creazione sonora)
Simon Boudvin (arti plastiche)
Gaylord Brouhot (storico dell’arte)
Anne-James Chaton (scrittore)
Mathilde Denize (arti plastiche)
Alice Dusapin (editrice)
Fernando Garnero (compositore)
Alice Grégoire e Clément Périssé (architetti)
Félix Jousserand (scrittore)
Jacques Julien (scultore)
Estefanía Peñafiel Loaiza (arti plastiche)
Georges Senga (fotografo)
Apolonia Sokol (pittrice)

Per maggiori informazioni sui pensionnaires 2020/21 visitare il sito ufficiale al link: https://www.villamedici.it/residenze/

***

Informazioni pratiche sulla Notte Bianca 2020:

Giovedì 29 ottobre 2020
dalle ore 20.00 a mezzanotte
(ultimo ingresso alle 23.15)

Ingresso libero con prenotazione anticipata ad una delle fasce orarie disponibili:
https://www.eventbrite.it/e/billets-notte-bianca-nuit-blanche-2020-demande-a-la-nuit-125120148733

Si consiglia la prenotazione anticipata, ma i visitatori hanno la possibilità di venire direttamente a Villa Medici in una delle fasce orarie (ogni quarto d’ora dalle 20.00 alle 23.15).
Visita libera attraverso i giardini e gli spazi interni di Villa Medici.

Ristorazione negli spazi dei giardini durante l’intera serata.

Informazioni sanitarie importanti:

È obbligatorio compilare l’autodichiarazione in materia di Covid-19. Il visitatore può consegnarla compilata in formato cartaceo all’arrivo a Villa Medici, oppure compilarla sul posto.

Al fine di garantire un ambiente sicuro per tutti, chiediamo ai gentili visitatori di munirsi obbligatoriamente della propria mascherina prima di accedere a Villa Medici e di indossarla per tutta la durata dell’evento.

All’ingresso del sito sarà disponibile un gel igienizzante per le mani e verrà effettuata la rilevazione della temperatura corporea con termoscanner a tutti i visitatori (l’accesso non potrà essere consentito in caso di temperatura superiore a 37.5°).

Per motivi di sicurezza, l’Accademia di Francia a Roma ha rinforzato il controllo all’ingresso di Villa Medici tramite un sistema di metal detector.

I caschi di qualsiasi tipo, gli zaini ingombranti e le valigie sono vietati.

Non è previsto servizio di guardaroba.


Cartella stampa: Vedi archivio

Elisabetta Castiglioni
× Come posso aiutarti?