Incontro con la regista Mai Masri – 3000 nights

Posted on

Martedì 14 marzo – ore 11

MEET THE PRESS
Incontro con la regista palestinese
Mai Masri

Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
Via Ostiense, 106 – 00154 Roma
http://www.aamod.it/

In occasione dell’anteprima del film 3000 NIGHTS, in programma mercoledì 15 marzo, ore 20,30 al Teatro Palladium-Università Roma Tre (Piazza Bartolomeo Romano 8, Garbatella, ingresso libero), la regista Mai Masri incontrerà la stampa e gli operatori del settore cinematografico interessati per approfondimenti sulla pellicola e sulla sua attività.
L’ingresso è libero a tutti ma si prega di dare conferma ai seguenti recapiti:

Comunicazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico:
Aurora Palandrani +39 3388133322 – apalandrani@aamod.it

Mai Masri è un’ acclamata documentarista i cui film hanno ricevuto oltre 60 premi internazionali, ed è considerata una pioniera nel mutevole panorama cinematografico Medio Orientale. Di padre palestinese e madre americana, Masri è attiva da più di trent’anni – realizzando in primo luogo documentari che si concentrano su donne e bambini in Libano e nei territori palestinesi occupati. La sua più nota trilogia – I bambini di fuoco, I bambini di Shatila e Frontiere di sogni e paure – ha gettato nuova luce sulla vita dei bambini palestinesi nei campi profughi negli anni ’80 e ’90.
Masri ha iniziato la sua carriera quando quasi nessuna donna palestinese lavorava nel cinema, spronando il coinvolgimento femminile in questa attività tal punto che oggi il 50 % dei film girati in Palestina sono stati realizzati da donne, un traguardo anche rispetto al 5% dell’industria hollywoodiana.

3000 Nights racconta la storia di un insegnante palestinese, appena sposata, che viene ingiustamente arrestata e rinchiusa in una prigione israeliana dove darà alla luce un figlio e lotterà per crescerlo dietro le sbarre. Ispirato a una storia vera e girato in un vero e proprio carcere, il film ripercorre il viaggio di speranza di una giovane madre in cui resilienza e volontà di sopravvivenza lottano contro ogni probabilità.
La pellicola è stata premiata al Toronto International Film Festival ed è stato proiettata in vari importanti rassegne dove ha vinto oltre 23 premi. È stata anche selezionata per rappresentare la Palestina ai Golden Globes e la Giordania agli Oscar.
Trailer ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=tbKDxsvuhNg