DIE BLAUE STADT

Posted on

{gallery}BLAUE-STADT{/gallery}

SCHEDA TECNICA
   

Titolo:

DIE BLAUE STADT – LA CITTÀ BLU

Musiche e poesie:

Dal Lied tedesco (“German Blues”) a Paolo Conte e Tom Waits, da Tucholsky a Trilussa.

Interpreti:

 

Georgia Ch. Hoppe – sax, clarinetto
Thomas Niese – contrabbasso, voce
Andreas Hecht – chitarra, voce
Alessandra De Luca – letture

 

Un evento realizzato grazie a:

Università Roma Tre

In collaborazione con:

 

Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma

Data:

28 ottobre 2016

Luogo:

Teatro Palladium

Orario:

20,30

Ingresso:

libero

Organizzazione:

MTHI

 

COMUNICATO STAMPA

Caleidoscopio notturno. Delle gioie e degli abissi della notte.
Quando il sole tramonta dietro i tetti, comincia l’ora della poesia, delle stelle, dell’amore, del trambusto, dei loschi personaggi, del vino, della nostalgia, della solitudine, dei sogni e dei fantasmi.
Guidati da tutte le sfumature del blu, colore della nostalgia, tre romantici suonano dal rosso di sera fino alla stella del mattino, vivendo tutti gli alti e bassi della notte. Fa loro compagnia una giovane italiana. Si tuffano nella sfrenata vita notturna di città reali, si abbandonano alla dolcezza della solitudine, si perdono nel dolore della nostalgia e del dolore non corrisposto, incontrano fantasmi, sognano l’Utopia e ascoltano il forte silenzio delle stelle… fino al mattino che con il suo colore turchese fa ricominciare tutto da capo – ma dopo questa notte noi non saremo più gli stessi.
Con musiche da Schubert a Monk, dal Lied tedesco (per così dire il “german blues”) a Paolo Conte e Tom Waits, con poesie da Tucholsky a Trilussa.
Se nelle poesie e nelle canzoni fa ripetutamente capolino un realismo magico, la città blu, simbolo di struggimento e nostalgia di terre lontane, ci immerge in una magia realistica.

 

RASSEGNA STAMPA

 

RASSEGNA VIDEO